Biocidi e detergenti >> Studi di efficacia virucida >> Approfondisci

Approfondisci

Sidebar Image

Tipologie di virus che Eurofins Biolab può testare secondo la norma EN 14476:

  • Virus dell'influenza - H1N1: questo test viene applicato ai prodotti per i quali è richiesta l'attività disinfettante contro i virus dell'influenza A. L'attività virucida contro il virus H1N1 è verificata nei confronti della sospensione viraleHuman influenza virus H1N1 ATCC VR 1469 .
  • Adenovirus type 5: Insieme aPoliovirus type 1 costituisce il test standard che è al momento accettato in ambito europeo per la verifica dell'attività biocida nei confronti di virus secondo la direttiva 98/8/CE
  • Rotavirus (human rotavirus 14)
  • Rhinovirus (human rhinovirus Wa tissue cultured adapted)
  • HCV: al momento il virus dell'epatite C umana non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro. Come virus surrogato si utilizza ilBovine diarrhoea virus (BVD). Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione, come anche le linee guida RKI/DVV 2005 ed EMA raccomandano l'uso di BVD come surrogate di HCV.
  • HSV (HSV-1 and HSV-2)
  • Norovirus: al momento il Norovirus umano (Norwalk-like-virus) non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro (J Gen Virol (2004); 85:79-87). Come virus surrogato si utilizza il feline calicivirus (FCV) (J Hosp Infect (2004); 56 Suppl 2:40-54). Questo virus appartiene alla stessa famiglia virale (Family: Caliciviridae; Genus: Calicivirus) ma non è patogeno per gli umani. Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione su Norovirus ( http://www.epa.gov).
  • HIV: il metodo EN 14476 standard che prevede il test nei confronti diPoliovirus type 1 eAdenovirus type 5 è esplicitamente valido come test di efficacia nei confronti di HIV. Per cui ogni prodotto conforme alla norma europea deve essere considerato efficace anche nei confronti di HIV.
  • HBV: al momento il virus dell'epatite B umana non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro. Come virus surrogato si utilizza il virusDuckhepatitis B virus (DHBV). Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione su HBV, come anche le linee guida RKI/DVV 2005 EMA raccomandano l'uso di DHBV come surrogato di HBV. Il virus DHBV non può essere mantenuto in vitro ma può essere solo sviluppato su epatociti primari.
  • Virus dell'influenza - H1N1: questo test viene applicato ai prodotti per i quali è richiesta l'attività disinfettante contro i virus dell'influenza A. L'attività virucida contro il virus H1N1 è verificata nei confronti della sospensione viraleHuman influenza virus H1N1 ATCC VR 1469 .
  • Adenovirus type 5: Insieme aPoliovirus type 1 costituisce il test standard che è al momento accettato in ambito europeo per la verifica dell'attività biocida nei confronti di virus secondo la direttiva 98/8/CE
  • Rotavirus (human rotavirus 14)
  • Rhinovirus (human rhinovirus Wa tissue cultured adapted)
  • HCV: al momento il virus dell'epatite C umana non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro. Come virus surrogato si utilizza ilBovine diarrhoea virus (BVD). Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione, come anche le linee guida RKI/DVV 2005 ed EMA raccomandano l'uso di BVD come surrogate di HCV.
  • HSV (HSV-1 and HSV-2)
  • Norovirus: al momento il Norovirus umano (Norwalk-like-virus) non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro (J Gen Virol (2004); 85:79-87). Come virus surrogato si utilizza il feline calicivirus (FCV) (J Hosp Infect (2004); 56 Suppl 2:40-54). Questo virus appartiene alla stessa famiglia virale (Family: Caliciviridae; Genus: Calicivirus) ma non è patogeno per gli umani. Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione su Norovirus ( http://www.epa.gov).
  • HIV: il metodo EN 14476 standard che prevede il test nei confronti diPoliovirus type 1 eAdenovirus type 5 è esplicitamente valido come test di efficacia nei confronti di HIV. Per cui ogni prodotto conforme alla norma europea deve essere considerato efficace anche nei confronti di HIV.
  • HBV: al momento il virus dell'epatite B umana non può essere sufficientemente propagato in coltura cellulare, per cui il virus non può essere testato in vitro. Come virus surrogato si utilizza il virusDuckhepatitis B virus (DHBV). Anche EPA indica questo test virus per gli studi di inattivazione su HBV, come anche le linee guida RKI/DVV 2005 EMA raccomandano l'uso di DHBV come surrogato di HBV. Il virus DHBV non può essere mantenuto in vitro ma può essere solo sviluppato su epatociti primari.