Product Testing, Certification & Inspection >> Eurofins Modulo Uno >> Impianti elettrici - dPR 462/01

Impianti elettrici - dPR 462/01

Sidebar Image
Terra_scheda

Il dPR 462 del 22/10/2001 (entrato in vigore dal 23/01/02) disciplina la messa in servizio e le verifiche periodiche e straordinarie di impianti di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e gli impianti elettrici installati in luoghi con pericolo di esplosione. Individua nel Datore di Lavoro il soggetto responsabile per la messa in esercizio, nonché il compito di farli sottoporre a verifica periodica da parte di Ente pubblico o di Organismi di Ispezione autorizzati, al fine di accertarne l'idoneità.


Eurofins Modulo Uno è stata autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico ad eseguire le verifiche previste dal dPR 462/01 fin dal 21/06/2002 ed è anche accreditata dal Sincert quale Organismo di Ispezione di tipo A (n° 030E) per le verifiche degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione di cui al dPR 462 del 22/10/2001

Il dPR 462/2001 modifica:

  • i procedimenti amministrativi per la denuncia di nuove installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra degli impianti elettrici e di impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.
  • i soggetti autorizzati ad eseguire le verifiche periodiche e straordinarie degli stessi.

Per il Datore di Lavoro ne derivano almeno le seguenti novità e incombenze:

  • per quanto concerne l'omologazione degli impianti di messa a terra e di protezione contro le scariche atmosferiche, essa si considera acquisita dopo aver inviato la dichiarazione di conformità rilasciata dall'installatore entro 30 giorni dalla messa in esercizio all'ISPESL ed all'ASL (o all'ARPA) ovvero, qualora presente nel Comune, solo allo Sportello unico per le imprese;
  • il Datore di Lavoro è tenuto ad effettuare regolari manutenzioni dell'impianto nonché a far sottoporre lo stesso a verifiche periodiche da parte degli Organismi preposti ogni 2 o 5 anni (a seconda della tipologia del luogo ove è installato l'impianto stesso); è quindi di sua responsabilità anche il rispetto delle scadenze;
  • Il Datore di Lavoro, deve far eseguire le verifiche, potendo scegliere fra l'Ente pubblico (ASL o ARPA) e gli Organismi di Ispezione privati individuati dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Per quanto concerne le verifiche straordinarie, anche queste sono effettuate dall'ASL/ARPA o dagli Organismi di Ispezione privati autorizzati, nei casi di:

  • esito negativo della verifica periodica
  • modifica sostanziale dell'impianto
  • richiesta del Datore di Lavoro

 

Scarica il Piano Operativo di Sicurezza (POS)


Contatto

Per ulteriori informazioni
o richiesta quotazione

ModuloUno@eurofins.com